Logo del Parco
Condividi
Home » Ente di Gestione » Progetti » Progetti in corso

Life4Oak Forests

Il Progetto
Strumenti di gestione per la conservazione al miglioramento ed aumento della struttura e composizione della biodiversità nelle foreste di Quercia Natura 2000.

Informazioni generali
La biodiversità delle foreste di quercia è in declino a causa del forte uso antropico. Con gli interventi di conservazione naturale del progetto LIFE4OAK FOREST lo scopo è di ribaltare questo processo. Il progetto ha lo scopo di promuovere la rigenerazione delle foreste e ripristinare la diversità strutturale delle foreste, la composizione delle specie autoctone e dei micro habitat. Come risultato i mammiferi delle aree protette, gli uccelli, gli insetti, le piante ed i funghi sono preservati e la loro popolazione aumenterà. Il progetto é co-finanziato dal programma LIFE dell'Unione Europea.
Il periodo del progetto va dal 2017. 07. 01 al 2026. 12. 31 e prevede una stretta collaborazione con partners Ungheresi (BFNPD, BNPD, DINPD, MTA Ecologico RC, ETTE, WWF).

Obiettivi
Gli obiettivi sono quelli di identificare le condizioni delle foreste naturali di quercia, e trovare l'obiettivo alla gestione della conservazione naturale di tali foreste, in quanto sia in Ungheria che in Italia non sono presenti foreste naturali di quercia.
Il progetto prevede di aumentare la biodiversità di foreste di quercia di priorità dell'EU (*91AA, *91G0, *91H0, *91I0) & 91M0 nei siti protetti di Natura 2000 SIC e ZPS, gestiti in Parchi Nazionali. Il progetto recupererà circa 1550 ha in Ungheria e 511 ha in Italia e provvederà a linee guida per altri 21500 ha circa di foreste di quercia in aree protette di siti Natura 2000 in Ungheria e all'incirca in altri 180500 ha in Italia.
Questo progetto ha inoltre l'obiettivo di sopprimere ed eliminare le specie invasive. In Ungheria saranno eliminati circa 50 ha di specie invasive mentre in Italia circa 30 ha e le aree saranno quindi riconvertite a querceti.
Inoltre ha l'obiettivo di dimostrare le pratiche migliori per la gestione alla conservazione naturale delle foreste di querce. Complessivamente ci sono circa 21500 foreste protette di quercia gestite in aree Natura 2000 appartenenti a parchi nazionali in Ungheria e circa 180 500 ha in Italia ed il progetto dimostrerà ai responsabili della conservazione della natura di quelle aree le migliori pratiche su come gestirle.
Infine il progetto mira anche ad aumentare la consapevolezza del pubblico sull'importanza della biodiversità delle foreste.
Nel Parco della Vena del Gesso sono locaizzate 5 aree d'intervento, Monte Mauro, Il Gesso, Monte Penzola, Riva di San Biagio, Carnè e Rontana dominate prncipalmente dall'habitat 91AA* e 6210*.


(foto di AA.VV.)