Newsletter Cristalli News
Newsletter con notizie, video e immagini
del Parco della Vena del Gesso
e le aree protette della Macroarea Romagna
Iscriviti
Chiudi
Logo del Parco
Condividi
Home » Ente di Gestione » Progetti » Progetti in corso » Made In-Land » Punti d'Interesse

Castagno d'Andrea

Si trova in pittoresca posizione, a quota 750 m, nell'alta valle del torrente San Godenzo ed è raggiungibile in auto voltando a sinistra (per chi proviene dal Muraglione) subito dopo quest'ultima località. E' famoso soprattutto per il pittore da cui ha preso il nome e viceversa (Andrea del Castagno, XV secolo) e di cui resta l'ipotizzata casa natale. In realtà il paese venne interamente distrutto per rappresaglia dalle truppe tedesche, con l'aiuto di fascisti italiani, nel 1944, per cui la casa è stata quantomeno ricostruita. Del paese antico restano le mirabili citazioni del poeta marradese Dino Campana (Canti Orfici, tip. Ravagli 1914) che qui soggiornò nel 1910 durante il suo celebre pellegrinaggio verso La Verna.

La chiesa parrocchiale ospita sotto il portico esterno una bella lapide dedicata ad Andrea del Castagno e citata anche da Campana. Ricostruita nel dopoguerra, venne dotata negli anni '60 di un impressionante affresco di Pietro Annigoni che raffigura la Crocefissione di Cristo fra la Vergine e San Giovanni e che riprende molto liberamente i modi di Andrea. Molto più recente, sul muro di destra, una tempera del pittore Silvestro Pistolesi con una teoria di vecchioni allucinati e rappresentati con tenero realismo.

Altre info su www.parcoforestecasentinesi.it/it/multimedia/mappainterattiva/luoghi-da-visitare/castagno-dandrea

Comune: San Godenzo (FI) | Regione: Toscana | Localizza sulla mappa
Castagno d'Andrea
Castagno d'Andrea
(foto di Nevio Agostini)
 
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione